Comunicare è azione ...


Eventi - Workshop - Corsi - Laboratori - Incontri - Consulenze

Individuali e di Gruppo

 

Tarocchi

Teatro

Danza

Psico Bio Genealogia applicata

Fiori di Bach

Espressione Artistica

rispecchiarsi

Collocarsi e Reinventarsi

centrarsi e direzionarsi

riscoprirsi e valorizzarsi

armonizzarsi

condividere


                                                         ComunicAzione

 

" Ogni espressione artistica e quindi Umana nasce dall'esigenza,

da un qualcosa che vuole e deve uscire,

da una voglia irrefrenabile di mostrarsi, di confrontarsi e comunicare."

Ho avuto la fortuna di poter sperimentare vari tipi di Teatro da quello di Strada a quello di Prosa, dalla Commedia dell'Arte al Teatro-Danza, dal Teatro di Figura a quello del Living, dal Teatro dell'Oppresso alla Giulleria, dal Clown al Mimo ... fino al poter essere coinvolto anche in piccoli cortometraggi ....e grazie alla mia piccola esperienza riconosco onestamente e personalmente  che ...

 

Il Teatro, in ogni sua forma, è un fantastico strumento col quale potersi ritrovare, sperimentare, esprimere e ricollocare: un poliedrico gioco educativo, formativo e liberatorio.

 

Teatro può essere un palco, una piazza, una battaglia, un convivio, la nostra mente, il nostro cuore e la nostra semplice vita quotidiana.

 

Ovunque il nostro sguardo poggi la sua attenzione si accendono i riflettori su qualcosa che ci invita a giocare e comunicare grazie ad un' alchimia fatta di suoni, immagini, emozioni, sogni e cellule che danzano all'unisono.

" Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni "

 

                                William Shakespeare


Le tre fasi che costituiscono il gioco teatrale e cioè Studio, Preparazione e Rappresentazione sono tutte allo stesso modo parimente importanti anche se prese in maniera distinta.

 

Lo Studio è la parte più intima e personale delle tre in quanto qui ognuno può specchiarsi con se stesso riconoscendo le proprie emozioni, i propri limiti, le proprie qualità alimentando quel fuoco alchemico che permetterà di nutrire e ossigenare le altre due fasi successive.

 

 

Con la Preparazione i singoli intraprendono un percorso e interattivo, attraverso il quale viene creata una comunità attiva,  iniziando così ad utilizzare il proprio fuoco personale per  uno scopo collettivo e condiviso.

 

 

Grazie alla Rappresentazione ci permetteremo di fare un passo oltre, e in una nuova fase di apertura e studio si potranno comunicare, condividere e vivere le fatiche, le idee, le scoperte, le storie, le emozioni ...  allargando ancora di più la collettività formatasi.

 

 

Si potrebbe dire che in un certo qual modo il teatro ci aiuta a ricalcare i momenti salienti della nostra vita quando da singoli individui siamo diventati parte di un nucleo, una famiglia, una comunità, una parte viva ed attiva del mondo ... scoprendoci e offrendoci come parte essenziale e viva di un "terreno di gioco" personale e collettivo al tempo stesso.

 

" Urlo è un grido. Quello del neonato, ma anche dello strazio del torturato, la furia dell'arrabbiato

che chiede la fine del tempo iniquo, proclama l'urgenza di un mondo più umano.

Nella lingua dei poeti, Urlo è anche l'ululato del vento, dei lupi e della schiera dei potenti,

il ringhiare dei cani da guardia dell'ordine dominante, il clamore della moltitudine del popolo non sottomesso.

Ma grido anche il bisogno del bambino, grido la voglia di libertà.

Perché il potere è anche quello che ognuno di noi ha di cambiare il proprio destino.

Diceva Chaplin: pensa alla forza che fa crescere gli alberi, pensa alla forza che fagirare l'universo.

E poi pensa che quella stessa forza è dentro di te. "

 

Pippo Delbono