Col passare degli anni, dello studio, esercizio e compagnia con i Tarocchi di Marsiglia si è andato a consolidare un semplice metodo che ho chiamato, per rispecchairne la sua natura "Tarot TheaTre - il Tarocco Teatrale".

 

Gl iinsegnamenti di Alejandro Jodorowsky (tramite studio personale) e di Antonio Bertoli (tramite i suoi corsi e workshop) si sono uniti inevitabilmente alla mia "storia" personale permettendomi di vivere così il rapporto con i Tarocchi di Marsiglia in maniera spontanea, libera e giocosa.

 

Avendo studiato e lavorato come chimico e successivamente come attore e danzatore ho potuto constatare e comprendere quanto questi due ambienti così apparentemente diversi e distinti fossero comuni ed equivalenti :

  • in chimica che in teatro ci sono luoghi di reazion, per la chimica abbiamo i recipienti di reazione mentre per il teatro abbiamo i palchi
  • in chimica e in teatro ci sono agenti, reagenti e reazioni, le reazioni chimiche come le scene teatrali si avvalgono di una finalità, uno svolgimento e degli attori/reagenti che la mettano in atto
  • in chimica osserviamo e seguiamo la reazione tra due componenti e in teatro accendiamo i riflettori sulle zone che ci interessa mettere in evidenza
  • in cimica due reagenti reagiscono grazie all'apporto catalizzante di un terzo elemento e anche a teatro il "terzo elemento" è fondamentale affinchè vi sia un fluido e proficuo dialogo tra i protagonisti: in Giulietta e Romeo lo Speziale e il buon Mercuzio ne sono esempi lampanti.

Continuando le comparazioni ci viene facile adesso paragonare le reazioni chimiche agli atti teatrali dove un certo numero di elementi/attori interagiscono tra loro a diversi stadi. In Sogno di una notte di mezza estate per esempio possiamo leggere, comprendere e godere dell' opera nelle sue più molteplici forme e significati.

 

La chimica e il teatro sono stati, e lo sono sono tutt'ora, dei maestri meravigliosi attraverso i quali poter conoscere meglio me stesso e di riflesso il mondo che mi sostiene e contiene, permettendomi così di poter affinare qualità personali, sociali, professionali ed umane, a mio avviso, importantissime. Imeccanismi con cui il mondo si muove e si svela sono semplici ed ogni elemento svolgendo la propria funzione, il proprio ruolo li mantiene e avvalora.

 

Su questo terreno di studio, gioco e vita vissuta i Tarocchi di Marsiglia sono andati a germogliare ...

 

 

IL

MONDO

DANZA

ATTRAVERSO

I

PROPRI

ELEMENTI

 


I Tarocchi di Marsiglia ci ricordono in ogni sua carta che tutti gli elementi che ci compongono partecipano all' equilibrio e al benessere della nostra sana e felice completezza.

 

Un gioco fatto di simboli, colori, personaggi e azioni umane che ci ricorda, indica, suggerisce e svela le sorprendenti trame teatrali che tutti noi viviamo all' interno della danza della vita.

 

i Tarocchi svelano il canovaccio

il Teatro regala il palco per svolgerlo

la Danza facilita, tra i vari disequilibri, il movimento armonico

 

Tarot TheaTre

il Tarocco Teatrale

 

Tarocchi per specchiarsi

Teatro per collocarsi e reinventarsi

Danza per centrarsi e direzionarsi

 all' interno di un unico Gioco .

 

Un Gioco semplice che tiene conto di tutte le parti che ci compongono e che inevitabilmente ci influenzano nella vita di tutti i giorni: siamo singoli individui facenti parte di una famiglia, di una società, ma anche di una totalità universale.

Semplice come la vita stessa, fatta di emozioni, di racconti, di visioni, desideri e ...

 

Riportando i Tarocchi di Marsiglia a semplice gioco onirico e artistico, lontani da qualsiasi conoscenza o competenta  i Tarocchi tornano ad essere semplice specchio di umana vita ed ogni loro applicazione diventa giocosa, leggera ed evolutiva.

 

Artisti, professsionisti, genitori, chiunque ci si può avvicinare in maniera libera tramite la possibilità di giocarci attraverso il teatro, la danza, il disegno, le consulenze ... ecc sia in gruppo che individualmente.

 

Un semplice specchio nel quale meglio conoscersi e reinventarsi.