la vita sboccia

 rinasce e si reinventa 

 in un continuo disequilibrio,
 

creando magici momenti

 godendo di splendida autenticità

 danzando son la vita

 

ZA

Artisti della nostra stessa vita

 


Nel crogiuolo che ognuno è di se stesso un sol granello smuove generazioni, montagne, universi in un continuo rinascere ed evolversi tra trappole e tesori nascosti.

 

La nostra attuale cultura ci porta a considerare sempre un punto di partenza ed uno di arrivo entro al quale scoperte ed esperienze formano e arricchiscono.

 

Adattando questo modo di pensare e vivere alla nostra esistenza siamo spronati a vivere in maniera lineare piuttosto che circolare e a pensare ed agire, ogni volta, in una sola direzione.

 

 

Respirare, avvertire i cambiamenti e poterli vivere serenamente è basilare per ogni essere umano.

 

Ognuno di noi prima di essere ospite di questa galassia e di questo pianeta è ospite del suo stesso corpo.

 

Tendiamo invece a considerarci ospiti di famiglie, città, regioni, nazioni e ai ruoli che all’interno vi giochiamo diamo energie e dedizioni,  ma se per prima cosa dessimo importanza a chi realmente siamo e a chi realmente ci ospita cosa ci succederebbe ?

 

Frasi come  …. Conosci te stesso … e corpo sano in mente sana, carpe diem ... ecc ci dicono spesso molto più di quello che crediamo di aver capito.

 

Per vivere e trasformare giorno per giorno la nostra vita occorre avere rispetto per noi stessi e per chi ci ospita, il dedicarti e mantenersi uno spazio sacro in cui nutrire ripulirci e nutrirci è uno dei primi passi per arrivare a danzare la propria vita in maniera libera e piacevole.

Se riuscire a muoversi naturalmente sarà sorprendente il farlo assieme agli altri sarà sbalorditivo e bellissimo.


Cos' è DanZA ?

 

è ritagliarsi un momento in cui vivere se stessi tramite il proprio corpo in quiete ed equilibrio

è respirare

è prendersi cura di se

è stretching, yoga, danza, teatro

è ascoltare

è muoversi armoniosamente

è riconoscere e danzare la propria danza sacra e poterla condividere

è migliorare le qualità del proprio corpo e della propria vita

è esprimersi liberamente

è ricollocarsi all'interno del tempo e lo spazio

è riuscire a riconoscere e danzare la musica che ci avvolge e ci guida

è poter vivere diversamente dal solito

è una gioiosa e condivisa trasformazione all'interno del nostro personale crogiolo

è questo ed altro ...

 

 

Le tre fasi di sviluppo di DanZA ?

 

Fase A _

Considerando che ognuno di noi è un enorme contenitore di suoni, immagini, emozioni ... e che queste condizionano la nostra normale condizione fisica, mentale ed emotiva cercheremo di stimolare in maniera dolce ed adeguata la "ripulitura" di tutto quello che si è andato a sedimentare senza essere stato adeguatamente considerato e compreso. Grazie a stiramenti, esercizi di respirazione e presenza cercheremo di "ripulire" consapevolmente il corpo rendendolo più leggero e presente.

 

Fase B _

Avendo riacquistato maggiore presenza, armoniosità ed ascolto passeremo adesso ad esplorare quanto il nostro corpo ci permette di vivere attraverso il nostro personale movimento. In questa fase dalla staticità passeremo gradualmente e coscientemente alla mobilità in una continua e giocosa ricerca della nostra personale danza.

 

Fase C _

Avendo affinato l'ascolto e armonizzato il movimento la soggettività si sarà inevitabilmente dissolta nella oggettività e ognuno potrà essere la semplice e felice espressione di un' unica danza che tutti e tutto muove. Passeremo quindi con questa fase ad una condivisione "coreografica" della stessa Danza.

 

Ovviamente ognuna delle tre fasi avrà durata e svolgimento diverso a seconda delle personali condizioni e volontà ma comunque sia inevitabilmente per il superamento iniziale della forza di inerzia alla quale tutto è sottoposto la Fase A all' inizio dell' opera sarà la più lunga e densa, le altre andranno gradualmente ed inevitabilmente a seguire ...

 

Se c’è un arte che vale la pena di chiamare con questo nome

è quella di fare della propria vita un' opera d'arte,

un tratto unico e rigoglioso, una folata calda e avvolgente,

una semina di fiori profumati e fecondi.

 

 

Se siamo artisti lo siamo solo e unicamente

 della nostra stessa vita,

                            della nostra DANza

 

 

Un crogiolo, un corpo, un luogo di trasformazione e un continuo, felice, giocoso, fruttuoso e infinito ri-iniziare: Dan+Z+A.

 

Lontani da pretese di mostrare o dimostrare può essere una possibilità in più per vivere, danzare, nutrire la propria essenza aiutando la nostra vita ad essere una meravigliosa sinfonia da suonare, da ascoltare, da vivere e condividere.

 

  

Pur utilizzando esercizi di respirazione e posizioni statiche

 non è Yoga

 

  Pur favorendo lo scioglimento delle fasce muscolari

 non è né Stretching né Pilates

 

 Pur utilizzandone i basilari e producendo coreografie

 non è Danza

 

  Pur riuscendo a renderci più agili e flessibili di fisico, pensiero e c-reazione

 non è Movimento Creativo

 

  Pur utilizzandone esercizi, forme e funzionalità

non è Teatro

 

  Pur mantenendone  la disciplina

 non è un Arte Marziale

 

 Pur inducendola e utilizzandola

 non è Meditazione

  

Pur riuscendo a farci stare meglio

 non è Medicina

 

Pur riuscendo a percepire e vivere ogni momento come una armoniosa sacra danza

 non è Magia

 

 Pur utilizzando anche letteratura, pittura, disegno, poesia, musica … ecc

 non è Arte

 

 

                                                   È semplicemente DanZA